Invited speakers

Tre presentazioni di grande impatto che forniranno un profilo completo dei possibili utilizzi dei Social Network per il business e per le attività professionali.

Vi ricordiamo gli orari e gli argomenti delle presentazioni:

9.30-10.15 – Giuseppe Riva (Università Cattolica di Milano)
Amici Virtuali e Amici Reali: Aspetti psico-sociali dei Social Network

10.45-11.30 – Luigi Centenaro (PersonalBranding.it)
Personal Branding è la libertà di essere se stessi

11.30-12.15 – Rosario Sica (Openknowledge)
Verso il Social Business. È possibile misurare l’impatto sul risultato dei social network e dei meccanismi informali di collaborazione?

Una breve presentazione per conoscere i nostri relatori e le loro presentazioni.

Giuseppe Riva
Università Cattolica di Milano

Amici Virtuali e Amici Reali: Aspetti psico-sociali dei Social Network

I social network sono una moda o qualcosa di duraturo? Se non sono una moda, che effetti hanno sui nostri comportamenti relazionali? La relazione cerca di dare una risposta a questa domanda utilizzando le riflessioni della psicologia dei nuovi media: i social network si differenziano dalle comunità virtuali che le hanno preceduti per la capacità di far entrare in contatto mondo reale e virtuale. Il risultato di questo processo è la nascita di un nuovo spazio sociale ibrido – l’”interrealtà”- molto più malleabile e dinamico delle reti sociali precedenti in quanto composto contemporaneamente da legami virtuali (deboli) e da legami reali (forti). Ciò ci permette di controllare e modificare l’esperienza sociale e l’identità sociale in maniera totalmente nuova rispetto al passato con rischi e opportunità spesso sottovalutati.

Giuseppe Riva insegna Psicologia della comunicazione e Psicologia e nuove tecnologie della comunicazione all’Università Cattolica di Milano, dove dirige LICENT – il Laboratorio di Studio dell’Interazione Comunicativa e delle Nuove Tecnologie. È presidente dell’Associazione Internazionale di CiberPsicologia (i-ACToR). È European Editor della rivista scientifica impattata CyberPsychology, Behavior & Social Networking e Editor in Chief delle riviste scientifiche indicizzate Journal of Cybertherapy & Rehabilitation e PsychNology Journal. Autore di oltre cento articoli scientifici sui temi dell’interazione uomo tecnologia, ha recentemente pubblicato i seguenti volumi in italiano per il Mulino: Psicologia dei Nuovi Media (2008), I Social Network (2011); per Bollati Boringhieri: Intersoggettività e Inter-azione (2010, con Francesca Morganti e Antonella Carassa); per LED Edizioni: Networked Flow: Comprendere e sviluppare la creatività di rete (2010, con Luca Milani e Andrea Gaggioli); Tecnologie Emotive: Nuovi Media per migliorare la qualità della vita (2011, con Daniela Villani e Alessandra Grassi). Può essere raggiunto tramite: sito Internet, Blog, Pagina Facebook, Twitter.


Luigi Centenaro
PersonalBranding.it

Il Personal Branding è il processo con cui gli individui si differenziano, identificando ed articolando la loro la loro unique value proposition, facendo leva su un messaggio consistente attraverso le varie piattaforme. L’obiettivo è quello di essere riconosciuti come esperti del proprio campo, migliorando la propria reputazione e credibilità.
In questo senso noi di PersonalBranding.it diciamo che è il Personal Branding è la vera ragione per cui un cliente, un datore di lavoro un partner sceglie noi al posto di un altro.
Grazie alla Rete nascono infatti infinite opportunità per manifestare se stessi e raggiungere i propri obiettivi, garantendo a ciascuno la liberta di farsi scegliere sulla base dei propri punti di forza.

Luigi Centenaro è co-autore del libro Personal Branding, HOEPLI Edizioni e fondatore di PersonalBranding.it, azienda dedicata ai servizi di Personal Branding Online.
La sua passione è quella di aiutare le persone di talento a raggiungere i loro obiettivi di business tramite l’uso strategico di Internet e del Personal Branding.
È inoltre Trusted Advisor presso alcune organizzazioni, facendo leva su un background che include 11 anni nel design di soluzioni tecnologiche per rilevanti progetti nel mondo di Internet e delle Telecomunicazioni.


Rosario Sica
OpenKnowledge

Verso il Social Business. È possibile misurare l’impatto sul risultato dei social network e dei meccanismi informali di collaborazione?

Non sono pochi, oggi, i convegni, i paper e i libri che annunciano a gran voce il potere delle reti all’interno delle organizzazioni. Tutto è diventato “social”, sulla spinta del successo di Facebook, Twitter, LinkedIn sta cominciando ad entrare nelle imprese. Nel tentativo di uscire da una delle più grandi recessioni di cui si abbia memoria, le organizzazioni stanno cominciando a rivedere i loro tradizionali processi di management e di lavoro. Nel contributo alla giornata mi concentrerò su come sia possibile valutare e comprendere meglio fattori chiave della performance organizzativa – l’efficienza, le competenze core dell’organizzazione, il ruolo degli stakeholder e il loro coinvolgimento – attraverso una prospettiva di social network analysis al fine di svelare nuove opportunità di profitto e di efficacia. Illustreremo queste applicazioni attraverso il racconto di alcuni casi studio che hanno coinvolto (in Italia e all’estero) grandi organizzazioni pubbliche e private.

Rosario Sica è nato nel 1965. Fisico cibernetico. Ha una significativa esperienza nella sperimentazione di metodologie innovative per la gestione della conoscenza. E’ stato consulente nel South Pacific Islands (Fiji) e in Chile per il Ministero degli Esteri, in Australia, in Vietnam per Médecins sans Frontiers. In Italia per Arthur D. Little, RSO, Elea, Semantic. Collabora con Università Italiane e straniere sui temi dei Social Media e Web 2.0. Ha pubblicato numerosi articoli sull’uso delle tecnologie a supporto dei processi di apprendimento. Esperto di sviluppo organizzativo e community management. Autore del libro “Il computer elementare” edito da Apogeo, (2003) e co-autore di “Community management” (Apogeo, 2007, 2010). Partecipa al gruppo OKI del MIT di Boston. Docente nel corso di Laurea Specialistica in Informatica presso l’Università dell’Insubria: Corso di Web2.0. Dal 2008 ha fondato la società Open Knowledge, società di consulenza e di servizi specializzata sull’Enterprise 2.0. Ha sede a Milano, Londra, Sydney e Shangai e raggruppa una squadra di 30 consulenti internazionali. Open knowledge promuove l’International Forum on Enterprise 2.0.

Programma

Programma provvisorio

8.30-9.00 Accoglienza dei partecipanti e affissione dei poster
9.00-9.30 Saluti e introduzione alla giornata
9.30-10.15 Invited lecture: Giuseppe Riva (Università Cattolica di Milano)

Una risposta a Invited speakers

  1. Pingback: Abstract dei tre relatori invitati | Interagire, collaborare, apprendere, fare rete

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*
Per evitare lo Spam, ti chiediamo di scrivere nella casella il risultato dell'operazione. Se non viene visualizzata l'operazione, clicca sull'immagine per sentirne il suono.
Click to hear an audio file of the anti-spam equation